Gli strumenti base per la pulizia

Oggi vorrei soffermarmi su quello che ritengo sia il “kit base della pulizia” che ogni diportista dovrebbe avere a bordo per poter avere la propria barca sempre in perfette condizioni. Restando nel contesto della mia esclusiva opinione, oltre ai detergenti adatti consiglio:

  • Secchio. Praticamente tutti i detergenti per grandi superfici vanno diluiti, per cui è indispensabile avere un secchio di cui conosciamo il volume per poter gestire al meglio la diluizione e non avere sprechi di prodotti. Sul mercato sono presenti anche secchi richiudibili come in foto in modo da occupare il minor spazio possibile quando non è utilizzato.

 

  • Spazzolone a setole morbide. Per poter agire delicatamente su gelcoat, vtr, murate verniciate, legno, vetri, plexiglass, skai. La consiglio per i trattamenti di mantenimento/protezione dopo una prima pulizia della superficie





  •  Spazzolone a setole medie. Per aggredire maggiormente la superficie in caso di macchie più ostinate e allo stesso tempo consente di pulire a fondo il teak e la vetroresina con antisdrucciolo. Non usare su superfici verniciate e su vetri/plexi glass poichè può graffiare

 

  • Manico telescopico con aggancio universale. Per poter utilizzare con comodità spazzoloni, gancio di accosto e tutti gli accessori che gli si possono aggiungere.

 

  •   Spazzola manuale a setole rigide con manico ergonomico. E’ possibile rimuovere punti di grasso, vernice incrostata nel diamantato e tutte le macchie che necessitano di un’azione energica. Preferisco il formato manuale poichè di solito non ci sono macchie del genere ma può capitare saltuariamente.

 

  •  Se la barca è stata ferma per molto tempo alle intemperie e la superficie è estesa può andar bene anche una spazzola da casa con denti rigidi. Da utilizzare prettamente su vetroresina e diamantato poichè essendo molto rigida può causare graffi profondi. Evitare anche su vetroresina molto vecchia o consumata.

 

 

 
  •  Panni in microfibra. Non sono mai abbastanza. Utilissimi per pulire vetri senza lasciare aloni, lucidare l’acciaio e asciugare le tracce d’acqua.

 

  • Spugna/panno in PVA/mocio. A scelta personale, per assorbire l’acqua nelle zone in cui trova ostacoli e ristagna.

 

  • Scotch brite 3M ORIGINALE. In questo caso voglio sottolineare che il prodotto deve essere quello originale, poichè molte spugne abrasive di altre case si consumano ad una velocità incredibile, in particolare il lato abrasivo (quello verde). L’uso della scotch brite è pressochè universale. Acciaio, sporco di ogni tipo, pulizia vetri, dotazioni di bordo, skai, può assorbire acqua. Ci sono modelli per ogni situazione, anche per non graffiare acciaio/vetro o per sporco più ostinato.

 

  •  Guanti e (in alcuni casi) occhiali. Non smetterò mai di soffermarmi sull’importanza delle protezioni per il nostro corpo. Alcuni prodotti sono estremamente aggressivi, e possono causare lesioni della pelle e degli occhi.

 

  • Per chi ha tappezzeria e moquette consiglio di avere sempre un aspiratore (anche piccolo) a bordo, o in alternativa per coloro che vogliono pulire e igienizzare la tappezzeria è possibile prendere una scopa a vapore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.